Dalla riscoperta dell’infiorata storica di Roma

al V Congresso Internazionale dei tappeti d’arte effimera

Il 29 Giugno 2014, in Piazza Pio XII, di fronte alla Basilica di San Pietro,  si è svolta la terza edizione dell’Infiorata Storica di Roma. L’evento ha risposto all’esigenza di tramandare l’antica tradizione delle decorazioni floreali, nata proprio in questo luogo nella prima metà del XVII secolo come espressione della cosiddetta Festa Barocca. La prima “infiorata” venne infatti realizzata in occasione della festa dei Santi Patroni di Roma, Pietro e Paolo, per opera del responsabile della Floreria Vaticana Benedetto Drei e di suo figlio Pietro,  il 29 giugno del 1625.

Dopo solo tre edizioni dal recupero di questa antica manifestazione, un altro importante obiettivo è stato raggiunto: organizzare  nella stessa data il V Congresso Internazionale dei tappeti d’arte effimera.

I NUMERI DELLA V EDIZIONE DEL CONGRESSO INTERNAZIONALE

70 delegazioni Oltre la metà i delle quali italiane, le restanti provenienti da ogni parte del mondo: Spagna, Portogallo, Belgio, Germania, Francia, Giappone, Messico, Tibet, solo per citarne alcune.

200 delegati al congresso

1.500 artisti di strada

3.000 mq di Tappeti d’arte Effimera

500 mila fiori utilizzati

2 tonnellate di sale

100 sacchi di truccioli di segatura

Le attività precongressuali

novembre 2013 Riunione Commissione Internazionale a Roma per definizione programma Congressuale

dicembre 2013 Invio programma Congresso a tutte le delegazioni

gennaio 2014 Lancio campagna promozionale con conferenza stampa

marzo 2014 Comunicazione gruppi partecipanti con programma completo del Congresso e degli eventi collaterali (Infiorata, esposizione prodotti tipici ecc.)

 

Senza-titolo-1